Oratorio Cristiano Ipogeo


Situato tra l’Acropoli e la vecchia civitas, l’Oratorio Cristiano Ipogeo rappresenta uno dei monumenti archeologici più interessanti del Lazio. Scoperto casualmente solamente nel 1964, è una delle testimonianze più antiche della presenza di cristiani nella regione. E’ sito in un terreno che sorge davanti agli scavi di Casarinaccio. All’Ipogeo vi si può accedere tramite una scala con volta decorata.

La struttura è quella di una cripta sotteranea. Inizialmente concepito come ninfeo pagano (II secolo a. C.) l’Ipogeo venne in seguito adottato come luogo di culto cristiano a partire dal V secolo d. C. All’interno possiamo trovare diversi affreschi di scuola bizantina del XII secolo.

Nel vano absidale è raffigurata, tra due figure femminili (che potrebbero rappresentare sante o allegorie), la Madonna in Trono con il Bambino.

Sul pilastro destro possiamo notare la raffigurazione di San Giovanni Battista, mentre al centro della volta compare l’Agnus Dei. Sul pilastro sinistro è invece raffigurato il Cristo Pantocratore a mezzo busto.

Dentro all’Oratorio Cristiano Ipogeo possiamo trovare anche altre raffigurazioni, ad esempio quelle di due cavalieri; uno è stato identificato come San Giorgio, mentre l’altro potrebbe essere San Demetrio o San Teodoro.

Fonte: www.italiavirtualtour.it (fotografie)